091 476517
auroraassistance@gmail.com
319, Corso Dei Mille

Disciplina delle attività Onoranze Funebri 06/04/2014

Disciplina delle attività Onoranze Funebri

Disciplina delle attività Onoranze Funebri, Servizi Cimiteriali, Pompe Funebri, Servizi Funebri, Trasporti Funebri, Agenzia Funebre, Disbrigo Pratiche Funebri, Funerale, Funus, Cremazione, Cimitero, Palermo, Sepoltura, Cappella Funeraria, Urna Cineraria, Tomba, Fossa, Inumazione, Tumulazione, Estumulazione, Spurgo, Riunione Resti, in maggioranza queste sono generalmente le attività di Onoranze Funebri di ogni impresario funebre.

Qui trovi le leggi delle attività per svolgere l’attività di onoranze funebri

Il presente disegno di legge, approvato dalla Camera dei Deputati nella XIV legislatura, propone una revisione del complesso di servizi e di funzioni in ambito funebre, cimiteriale e di polizia mortuaria.
Consta di 14 articoli che di seguito sintetizzato. L’articolo 1 determina i principi fondamentali a cui si deve ispirare la specifica disciplina in materia funeraria Disciplina delle attività Onoranze Funebri

PDF: DISCIPLINA delle ATTIVITA’ nel SETTORE FUNERARIO

REQUISITI DELL'IMPRESA FUNEBRE

Nuovo regolamento in discussione al Senato della Repubblica

DDL S 1611 Disciplina delle attività funerarie DDL S 1611 del 22 12 2015, Iter 12 maggio 2015: in corso di esame in commissione Successione delle letture parlamentari S.1611 in corso di esame in commissione, Presentato in data 10 settembre 2014; annunciato nella seduta pom. n. 310 del 11 settembre 2014. Classificazione TESEO FUNERALI Articoli IMPRESE DI TRASPORTO (Artt.3-5), DECRETI MINISTERIALI (Artt.3, 9, 10), MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO (Artt.3, 10), AUTORIZZAZIONI (Artt.4, 18), LUOGHI E LOCALI PUBBLICI E APERTI AL PUBBLICO (Art.8), CADAVERI (Artt.9, 18), MINISTERO DELLA SALUTE (Art.9), PREZZI (Art.10), VIGILANZA (Art.12), AZIENDE SANITARIE LOCALI (Art.12), CIMITERI (Artt.13, 14), PIANI REGOLATORI (Art.14), CONTRIBUTI E CORRISPETTIVI DI SERVIZI PUBBLICI (Art.17), ATTI DI DISPOSIZIONE (Art.18), RILEVAMENTI STATISTICI (Art.19), POLIZZE ASSICURATIVE (Art.20), ONERI DEDUCIBILI (Art.21), REGOLAMENTI (Art.23), DISCIPLINA TRANSITORIA (Art.24)

Pdf: DDL S 1611 disciplina attivita funerarie del 22 12 2015

REQUISITI DELL’IMPRESA FUNEBRE E MANDATO

Disciplina delle attività Onoranze Funebri il progetto di legge stabilisce che – in riferimento a strutture, mezzi, personale e certificazioni di qualità i requisiti sia delle imprese funebri sia dei centri di servizio funebre, a cui l’impresa può ricorrere per lo svolgimento di servizi ad essa commissionati.

Bisogna avere “la disponibilità continuativa, documentata e certificata” di: una sede adeguata per la trattazione degli affari; il titolo ad esercitare la vendita di beni in posto fisso; una o più autofunebri per il trasporto funebre e apposita rimessa avente requisiti d’idoneità; un direttore tecnico dell’impresa (che può coincidere anche con il titolare o legale rappresentante); dipendenti con funzioni di necroforo non inferiori alle unità a tempo pieno necessarie con una tolleranza non superiore al 20 per cento%.

Poi, i contratti di appalto di servizi tra impresa e centro di servizi funebri (ovvero altri soggetti dotati di sufficienti ed idonei mezzi, di attrezzature e di personale formato) devono avere una durata non inferiore ad 1 anno. Inoltre l’impresa funebre che intenda svolgere anche attività in appalto – come centro funebre – deve prevederlo nel proprio oggetto sociale. Ed è consentita l’organizzazione di funerali, per conto di un’impresa funebre, da parte di agenzie “monomandatarie”. In entrambi i casi – specifica la pdl Vaccari – l’incarico deve essere conferito mediante mandato scritto.

Disciplina delle attività Onoranze Funebri