Illuminazione Votiva Cimiteriale servizio di gestione dell’illuminazione votiva nei cimiteri

L’illuminazione votiva indica il servizio di illuminazione nei cimiteri, nello specifico identifica la lampada che viene inserita sulle sepolture o all’interno delle cappelle private per illuminare il luogo di riposo del caro estinto.
L’illuminazione votiva sulle sepolture viene solitamente attivata o disattivata su richiesta dei familiari rimasti in vita e proprietari della struttura nella quale è stata inserita la salma del defunto.

La progettazione e la gestione degli impianti cimiteriali

Fin dalle sue origini Aurora Assistance ha operato anche nel settore dell’illuminazione elettrica votiva con la progettazione, la costruzione, la manutenzione e la gestione di impianti elettrici a servizio delle lampade votive cimiteriali vanta pertanto competenze speciali, attrezzature specifiche costruite appositamente per le particolari lavorazioni e personale altamente addestrato.

Luce votiva tomba loculo chi può chiedere l’allacciamento

Occorre sempre riferirsi al Regolamento comunale di Polizia Mortuaria (o Cimiteriale).
La luce votiva è un “Servizio a domanda individuale” che il Comune può far gestire anche con apposito contratto di esternalizzazione del servizio ai privati.

E’ un servizio che per legge non è obbligatorio; si paga l’allacciamento e un canone annuo onnicomprensivo, oltre ad eventuali operazioni particolari quali disallacci/riallacci, il tutto soggetto ad IVA.

Generalmente non è obbligatorio che la richiesta dell’allaccio votivo (quindi del pagamento del relativo canone) siano in capo al concessionario, però nel caso di Tomba di famiglia bisogna considerare che si agisce su proprietà immobiliare pro tempore del concessionario, il quale ha diritto di decidere lui su cosa inserire nel fabbricato.

Oltre tutto un inserimento all’esterno della tomba influisce anche sull’estetica e a maggior ragione le decisioni spettano al concessionario.

Servizio luce votiva: convenzione e procedura affidamento

La concessione di lavori e servizi prevede che il concessionario incassi i proventi derivanti dalla gestione del servizio come caratteristica peculiare.

Nel caso il comune intenda mantenersi la gestione del servizio e incamerare direttamente i canoni, può appaltare singole prestazioni o lavori con le usuali procedure; in genere si tratta di appalti al massimo ribasso (sempre sconsigliati se non vietati), con pagamento a misura di operazioni da elettricista,

quali servizi per le lampade votive:

– Cambio lampade (compreso o meno fornitura)
– Pronto intervento
– Allacciamenti/disallacciamenti
– Adeguamenti linee e lampade per passaggio da incandescenza a lampade a led
Riservandosi il Comune le operazioni tipo:
– Controllo della qualità del servizio
– Stipula concessioni
– Gestione scadenziario ed emissione bollettini
– Gestione segnalazioni guasti
– Incasso concessioni
– Verifica pagamenti canoni e gestione disallacciamenti
– Pagamento bollette
– Pagamenti all’elettricista

Illuminazione Votiva Cimiteriale