091 476517
auroraassistance@gmail.com
319, Corso Dei Mille

Tanatoprassi trattamento conservativo della Salma 15/08/2012

Tanatoprassi trattamento conservativo della Salma

La tanatoprassi consiste in un trattamento conservativo del defunto che viene effettuato dopo il periodo di osservazione nel quale sia stata accertata l’assenza di manifestazioni di vita.
Tale pratica ha la funzione di procrastinare di qualche settimana il processo di decomposizione del corpo, processo che vede fuoriuscire dal corpo liquidi organici, vapori poco gradevoli e non igienici, oltre alla trasformazione del corpo in seguito alla rigidità, lividezza, rigonfiamento, smorfie del viso.

La tanatoprassi

prevede un’iniezione intra-arteriosa di un liquido di formaldeide che ha proprietà antisettiche, disinfettanti e conservative per il corpo.

La formaldeide

viene inserita con una certa pressione nell’arteria, così che spinga il sangue residuo lungo tutto il sistema circolatorio. Può servire massaggiare il corpo in alcuni punti precisi in modo da favorire il drenaggio venoso di lieve entità, oltre al drenaggio delle cavità addominali e toraciche.
La tanatoprassi ha lo scopo di ridare al defunto un’immagine serena, distesa, come un volto addormentato in modo che i familiari possano conservare un’immagine piacevole del proprio caro ed evitare di restare impressionati dalla deformazione del suo corpo.
Inoltre la tanatoprassi permette, in caso di indagini legali, di conservare i tessuti e le lesioni integri così da facilitare gli accertamenti

nozioni tanatocosmetica tanatoprassi

La tanatoprassi è un metodo di conservazione temporanea, permette di ritardare i processi di mineralizzazione il tempo necessario ad eseguire il rito funebre, dopodiché essi riprendono il loro naturale svolgimento.

Post a comment

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield